Biografia

bty

Sono nata e cresciuta a Bari nel 1986, dove a 25 anni mi laureo in Lingue e Letterature Straniere.

Attualmente sono residente a Torino, dove lavoro nel settore automotive, ma ho vissuto anche a Vienna e Berlino dove ho fatto esperienze lavorative e di vita molto differenti.

Mi interesso di poesia sin dall’età di 12 anni, quando inizio a scrivere i primi componimenti sul tema dell’amore adolescenziale disperato e impossibile.

Durante gli anni delle scuole superiori, rimango affascinata soprattutto dai poeti francesi dell’800, i maudit come Baudelaire e Rimbaud, e ne subisco le influenze nella produzione poetica. La mia adolescenza negli ambienti dark e metal della città contribuisce alle influenze su tematiche cupe simili ai testi di band come Anathema, Opeth, Dark Tranquillity.

A 19 anni, una mia poesia scritta in francese si candida tra le prime 30 su 24.000 partecipanti in un concorso di poesia in francese come lingua straniera per studenti.

Negli anni universitari inizio però a subire il fascino dei ritmi cantilenanti della poesia crepuscolare italiana, soprattutto Camillo Sbarbaro, o i toni canzonatori e stridenti di autori come Palazzeschi.

Le mie poesie vertono soprattutto su temi come l’amore e il sesso, la solitudine, l’introversione. Metricamente il verso è libero, ma cerco di conferire ritmi che ricordano le filastrocche.

I miei autori preferiti oltre i sopracitati: Charles Buckowski, Terry Pratchett, Italo Calvino, Thomas Mann, Salman Rushdie, Reiner Maria Rilke, Edgar Allan Poe, Jane Austen, Pirandello, Oscar Wilde, Eugenio Montale e molti altri.